La nostra fattoria

Boggioli si trova ad un’altitudine di 460 metri sul livello del mare, alla fine di una strada sterrata che si snoda attraverso boschi di castagni e uliveti. Ho comprato la fattoria nel 1975 e ho gradualmente aumentato le dimensioni fino alla superficie attuale di circa 42 ettari (c. 100 acri). Poco meno di 4 ettari di terreno sono piantati con 1100 ulivi.

Storia

Boggioli è il nome di una piccola località, più piccola anche di un borgo, a circa 3,5 km da Montegonzi e si trova su un crinale che domina la valle dell’Arno.

Le prime testimonianze di abitazione risalgono al XII secolo d.C., anche se può risalire all’epoca romana. È difficile, se non impossibile, dire con certezza se alcune parti delle strutture risalgono a quel tempo lontano; ciò che è certo è che è stato quasi continuamente abitato e, come la maggior parte delle fattorie collinari toscane, era praticamente autosufficiente.

Il prossimo progetto consisteva nel vedere come riscaldare la casa e l’acqua calda utilizzando risorse rinnovabili. Abbiamo già utilizzato il legno della nostra proprietà per una stufa a legna del Vermont in ghisa che ci tiene al caldo 24 ore al giorno durante le parti più fredde dell’inverno, quindi abbiamo preso in considerazione caldaie a legna e pellet per il riscaldamento e l’acqua calda in sostituzione del nostro vecchio impianto a GPL (e molto costoso). Alla fine abbiamo optato per un impianto alimentato a pellet, che è diventato operativo nel 2013. Siamo soddisfatti dei risultati finali e abbiamo deciso di fare un ulteriore passo avanti nel 2015 installando pannelli solari sul tetto della casa principale, così tutta la nostra acqua calda in estate è ormai riscaldata dal sole.

Il Nostro Olio

La  Fattoria

La Zona

Premi

Olio e Altro